Anna Bader

Germania

Anna Bader

Germania

"Il cliff diving è come la danza: ci sono grazia, giravolte, levitazione, e a volte anche piedi doloranti." È così che la 34enne risponde a chiunque le chieda come mai avesse preferito il cliff diving alla danza, una risposta che la dice lunga sullo sport e sul suo stile.

Dando uno sguardo alla carriera di Anna Bader, i presupposti per fare grandi cose nel 2018 ci sono tutti: nel 2014 e nel 2015 è stata permanent diver, nel 2016 si è presa una pausa per via della maternità, ma nel 2017 è tornata sulla cresta dell'onda nelle vesti di wildcard, salendo sul podio ben tre volte su quattro, riconquistando così il suo posto da atleta permanente nella nuova stagione.

Amante dei viaggi e auto-definitasi "nomade", parla correntemente sia lo spagnolo che l'inglese, ed è un'insegnante certificata di entrambe le lingue, oltre che di educazione fisica. Per lei far parte della World Series significa: "L'odore del pericolo, l'assenza di gravità, il superamento di ogni limite."