Vince Silchenko, ma il campione è Hunt

Il podio del vincitore all'evento di Bilbao della Red Bull Cliff Diving World Series.
Gary Hunt si assicura a Bilbao la World Series 2014 in una giornata surreale ed indimenticabile.

 

La sesta tappa della Red Bull Cliff Diving World Series a Bilbao è stata dominata dal russo Artem Silchenko, ma il secondo posto di Gary Hunt permette all'atleta di riprendersi il titolo che aveva ceduto al russo nel 2013. In costante miglioramento, Kris Kolanus ha completato il podio per la prima volta nella sua carriera nelle World Series, la ciliegina sulla torta di un weekend indimenticabile per Bilbao, reso tale da quattro round di tuffi mozzafiato da un'altezza di 27 metri.

Il sole splendente, gli acquazzoni e qualche tuono sopra lo scenario già di per sé austero del Museo Guggenheim hanno dato vita ad un evento ancora più spettacolare, testimoniato da una folla enorme, con migliaia di spettatori rimasti a bocca aperta lungo il fiume Nervión, sotto il ponte di La Salve.

PER IL PUNTEGGIO DEI SINGOLI TUFFI E LE ULTIME NOTIZIE VISITA LA PAGINA DEDICATA SU REDBULLCLIFFDIVING.COM

Una folla realmente appassionata è rimasta senza fiato per i tuffi lunghi tre interminabili secondi, che hanno visto 14 atleti impegnati in una gara testa a testa alla ricerca del tuffo perfetto, ma anche e soprattutto del massimo punteggio dei giudici. Gli otto atleti con il punteggio più alto sono arrivati alla finale e Artem Silchenko, che ha anticipato Gary Hunt nel secondo round, è stato l'ultimo uomo a salire sulla piattaforma e a tenere i nervi saldi superando il suo rivale, 522.40 punti a 501.80. Il punto più alto del repertorio dei quattro tuffatori è stata l'esecuzione straordinaria di un tuffo in particolare: partenza alla cieca in verticale, uno dei tuffi distintivi del russo, premiato dai giudici con dei sonori 10.

A festeggiare è però l'uomo sul secondo gradino del podio, Gary Hunt, che con il risultato ottenuto ha conquistato il suo quarto titolo World Series in cinque anni.

I migliori diver della World Series si riuniranno per la finale di stagione nello Yucatán, Messico, il 18 ottobre, per cercare di ottenere quanti più punti possibili, ma per almeno cinque dei dieci tuffatori fissi della World Series il pensiero va alla qualificazione generale del 2015.

DICHIARAZIONI DEI CAMPIONI

Artem Silchenko (RUS)

"Sono soddisfatto della verticale con cui ho ricevuto 10 punti, sono così felice. Mi sta tornando la forza, i frutti del duro lavoro in palestra si stanno facendo vedere, sto crescendo in potenza. Voglio terminare la stagione al meglio adesso. Prima dell'ultima tappa in Messico mi allenerò in Russia per arrivare nella migliore forma possibile. Gli spettatori sono stati meravigliosi, molto appassionati. Sono felice e penso che lo siano anche loro."

Gary Hunt (UK)

"Sono felicissimo. Ho avuto un calo in Portogallo ma presto verrà dimenticato. È stato un anno spettacolare e sarà un piacere tuffarmi in Messico sapendo di aver già vinto. Ogni volta che sono stato qui mi sono tuffato molto bene, ma nel secondo round di oggi ho mancato il tuffo più difficile, ho comunque cercato di andare avanti. Quando ero alla fine della piattaforma, pronto per il mio ultimo tuffo, mi sono detto: "immagina che questo sia l'ultimo tuffo della tua vita" , perciò sono molto felice di come sia andato. Ho già vinto il titolo prima d'ora, avrei voluto vincere anche oggi, poteva andare meglio, ma Artem non aveva ancora vinto quest'anno, quindi glielo concedo!"

Kris Kolanus (POL)

"È una sensazione straordinaria essere sul podio. Tutto il duro lavoro e i sacrifici che ho fatto sono stati ripagati. È la prima volta che faccio bene tutti e quattro i tuffi. Ho ricevuto per lo più 9 quindi sono molto felice di ciò. Devo lavorare sulla partenza, e chissà, nella prossima gara potrei ricevere dei 10! Ho iniziato l'anno molto lentamente e ho fatto un tuffo sbagliato in Irlanda, dopo il quale è stata molto dura tornare in carreggiata, ma ora ho piena fiducia in me."