Il campione vince la tappa d'esordio del 2015

Il podio dei vincitori a Cartagena
Gary Hunt domina a Cartagena, in Colombia, ma sul podio c'è anche l'eroe del posto, Orlando Duque.

Il campione indiscusso Gary Hunt apre la World Series nello stesso modo in cui si era conclusa lo scorso anno, con un epico tuffo di 27 metri nel primo evento di Red Bull Cliff Diving World Series del 2015, ospitato dal Centro de Convenciones di Cartagena, in Colombia.

L'atleta inglese, quattro volte campione della World Series, che lo scorso sabato ha celebrato la sua ventesima vittoria su 43 gare, ha ottenuto un punteggio di 526.20 per i suoi quattro tuffi, surclassando, al secondo posto, David Colturi (493.80) nonché l'idolo del pubblico Orlando Duque (477.60 punti), che si classifica terzo davanti a 30mila spettatori.

"Sono estasiato!" ha dichiarato Hunt, subito dopo la vittoria. "Ho cercato di conquistarla un tuffo alla volta, ma volevo tuffarmi per ultimo ed è per questo che ho eseguito il mio triple quad come prima scelta, è andata alla grande. È stata dura tuffarsi subito dopo Orlando! La folla è impazzita completamente per lui, ma questo me l'aspettavo perché è lui l'eroe qui. Per me è stato fantastico riuscire a batterlo. Sono felice di essere riuscito a tenere i nervi saldi e grazie al mio allenamento mi sentivo forte e sicuro lì sopra. Ero sicuro di me durante l'ultimo round perché ero in testa, ma ero già stato in quella situazione senza però vincere, quindi mi sono imposto di non rilassarmi perché c'era ancora del lavoro da fare!"

Se Hunt sia stata o meno la star dello spettacolo a Cartagena è da vedere, come dimostra la calorosa accoglienza che ha ricevuto Duque nel primo evento World Series dal suo paese. Duque, il cui terzo posto è stato il suo miglior inizio di stagione World Series degli ultimi tre anni, ha insistito di dover rimanere concentrato sulla competizione, ma il grande supporto con cori ed incitamenti da parte della folla che hanno accompagnato il suo annuncio sul trampolino sono stati un'emozione incredibile.

"Mi sono sentito alla grande mentre camminavo verso la fine della piattaforma", ha affermato il quarantenne. "Mi sono sentito una rock star! Erano tutti lì ad applaudirmi e a fare il tipo per me, mi sono divertito. Camminare fino all'estremità del trampolino e vedere la folla... è semplicemente incredibile, fantastico! Sebbene ci si diverta, per me rimane comunque una competizione. Una volta arrivato all'estremità del trampolino sono pronto. Sono arrivato terzo, ma avrei potuto ottenere di più perché durante gli allenamenti ho fatto di meglio. È comunque un buon inizio, sono sul podio e ci sono arrivato già da ora. I tuffi durante l'allenamento vanno bene quindi sono sicuro che posso fare del mio meglio. Sento che sarà una buona stagione per me."

Lo statunitense David Colturi ha inaugurato la stagione con il suo nuovo record personale di 493.80 punti, ma l'ambizioso obiettivo è quello di rubare il titolo delle World Series dell'atleta Hunt.

"Il periodo pre-gare è stato davvero ottimo, mi sono allenato molto duramente e finalmente sento che le cose stanno andando nel verso giusto. Stanno tutti cercando di superare i propri limiti e questa è stata solo una delle numerose e incredibili tappe delle World Series. Non avevo mai eseguito così tanti tuffi prima d'ora e per me è un nuovo record personale. Lo scorso hanno ci sono stati alti e bassi, ma quest'anno sento di poter arrivare in alto. Per tre volte sono arrivato quinto nelle World Series e non mi lamento, ma sento che questo sarà l'anno di rottura."

Dai Caraibi, gli atleti della World Series si sposteranno in Francia, a La Rochelle, per la seconda tappa del 2015.