La caccia agli inarrestabili campioni del Cliff Diving prosegue in Libano

Gary Hunt
Il 14 luglio le Pigeon Rocks di Beirut ospiteranno (per la prima volta) la quinta tappa della World Series 2019

Per inaugurare la seconda metà del campionato, la Red Bull Cliff Diving World Series debutta in un nuovo paese, il Libano, e più precisamente nella zona costiera di Raouché. Un campionato in cui i campioni in carica continuano a farla da padrone: Rhiannan Iffland, ancora imbattuta quest'anno, potrebbe ottenere la sua quinta vittoria consecutiva, mentre Gary Hunt punta alla tripletta nelle 3 location in cui ci si tuffa sia dalle piattaforme che dalle scogliere nude e crude, dopo le Filippine e le Azzorre. Al momento i due restano i favoriti per il trofeo del Re Kahekili, ma in Libano verrà combattuta una battaglia per i punti fino all'ultimo tuffo.

Due settimane fa, per impedire a Jonathan Paredes di spodestarlo dalla vetta della classifica, Gary Hunt ha dovuto sfoggiare tutto il suo talento: il messicano aveva infatti infranto un record niente male, ben sei 10 strappati alla giuria in una singola tappa. Dovesse replicare anche qui, l'inglese dovrà faticare le proverbiali 7 camicie. Ma c'è anche Andy Jones a puntare al successo, dopo il 2° e il 3° posto delle ultime due gare, è ancora in gara per il titolo, soprattutto per la sua versatilità e gli ottimi risultati ottenuti nelle nuove location.

Per la categoria femminile, la Iffland sembra avere la strada spianata, in quanto nessuna è ancora riuscita a metterla in difficoltà, nemmeno le temibili Lysanne Richard e Jessica Macaulay. Quest'ultima in Portogallo ha abbassato il coefficiente di difficoltà per giocare sul sicuro e ottenere il suo primo podio da diver titolare, sorpassando la Nestsiarava in classifica e piazzandosi al 3° posto.

ra_192206_rbcdpor_iffl_3669.jpg
Quarta vittoria consecutiva da record per la Iffland alle Azzorre. Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool.

Quando la World Series tornerà nel Medio Oriente per la terza volta, dopo le finali del 2012 in Oman e del 2016 a Dubai, l'élite del cliff diving dovrà nuovamente sfidare le scogliere naturali per la terza volta quest'anno.

dji_0228.jpg
Le imponenti Pigeon Rocks, sulla costa di Raouché. Foto: Andreas Sacherer/Red Bull Content Pool.

Queste rocce calcaree emergono dalle acque della costa e raggiungono i 40 metri; una delle formazioni rocciose, inoltre, è caratterizzata da un arco naturale di pietra. Sembrano come sentinelle giganti, che scrutano e proteggono la città, due pilastri immensi ormai divenuti tappa obbligatoria tanto per i cittadini quanto per i turisti. Vedremo in che modo doneranno ancor più prestigio e spettacolo allo sport estremo più antico del mondo.

Segui la diretta da Beirut

L'evento verrà trasmesso in DIRETTA il 14 luglio alle 16:30 su www.redbullcliffdiving.com, Red Bull TV, Facebook e Youtube.

Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv

Non puoi seguire l'evento in diretta o vuoi vederlo nuovamente? Troverai un replay disponibile qualche minuto dopo la conclusione dell'evento.