Hunt vince il duello contro LoBue in Danimarca

Men's podium
Il sei volte campione batte il rivale in un round finale al cardiopalma

L'inglese Gary Hunt e l'americano Steven LoBue hanno duellato fino all'ultimo tuffo sul tetto del Teatro dell'Opera di Copenhagen, ma è stato il primo ad uscirne vincitore, e a conquistare la vittoria nella quinta tappa della stagione, la terza per lui su suolo danese. C'erano 45000 spettatori ad assistere all'evento, sia sulla terraferma che a bordo di barche: gli atleti gli hanno riservato uno spettacolo unico, uno scontro mozzafiato.

Prima LoBue, poi Hunt, hanno infranto i precedenti record di punteggio più alto ottenuto con un singolo tuffo, merito di esecuzioni perfette; poi l'americano ha strappato alla giuria due 10 nel suo tuffo conclusivo, infrangendo definitivamente il record storico della World Series. Anche Jonathan Paredes ha sfoderato una prestazione clamorosa, ma si è fermato al terzo posto: resta comunque in lizza per il trofeo del Re Kahekili.

dt_180825_rbcdcop_hunt_7594.jpg
Gli spettatori si godono l'azione al di sotto del tetto del Teatro dell'Opera, su cui è posizionata la piattaforma. Foto: Dean Treml/Red Bull Content Pool.

Un primo round da manuale ha permesso al Brilliant Brit di conquistare il centesimo 10 della storia della World Series, merito di un perfetto inward 3 somersaults 1/2 twist realizzato nonostante il porto ventoso della capitale danese, un traguardo raggiunto proprio in occasione di questa stagione-anniversario. Un altro tuffo impressionante realizzato sabato, sotto immensa pressione, gli ha permesso di portare la vittoria a casa.

"Non mi era chiaro quanto fossero alti i punteggi nell'ultimo round," ha affermato Hunt. "Sapevo solamente di voler finire alla grande. In Svizzera non è andata benissimo all'ultimo tuffo, stavolta volevo concludere in bellezza, e solo dopo ho capito quanto fosse andata bene. È stato fantastico riemergere dall'acqua qui a Copenhagen e ricevere gli applausi da una folla immensa. Alza e non poco il morale, voglio tornarci assolutamente. Il titolo World Series? È un obiettivo ancora possibile, può succedere di tutto in questo sport. Farò la mia parte, darò il massimo e vediamo che succede."

La tappa numero 70 della World Series faceva gola a LoBue, che con il suo Quint Half ha strappato, per la prima volta dal 2013 (anno in cui lo ha inserito nella sua lista tuffi), ben due 10 alla giuria. È ancora il primo in classifica generale, ma dovrà mantenere questo livello altissimo per potersi assicurare il titolo, con Hunt alle calcagna.

"Date le circostanze, il freddo, i punteggi mostruosamente alti, posso dirmi davvero felice," ha affermato LoBue. "Ho fatto dei tuffi ottimi, il voto più basso che ho ricevuto è stato un 8, e sono arrivato secondo, è incredibile. L'ultimo tuffo in particolare, e quei 10, mi hanno emozionato. Ne ho preso qualcuno in passato, ma questi sono da incorniciare. La lotta per il titolo è più accesa che mai, mancano ancora due tappe, quindi devo mantenere alto il livello se voglio restare in vetta."

ra_180825_rbcdcope_judge_9894.jpg
Due membri della giuria mostrano i 10 assegnati al sensazionale tuffo conclusivo di LoBue. Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool.

Anche Paredes ha sfoggiato una prestazione da urlo, non andando mai sotto l'8,5, ma non è andato oltre il 3° posto. "Il livello della competizione sta salendo vertiginosamente, tutti sfoderano grandi tuffi, specialmente nei round opzionali con i tuffi dal coefficiente più elevato," ha affermato il 29enne. "Non posso lamentarmi del 3° posto, ad essere sincero."

Ora l'élite del cliff diving è focalizzata sulla prossima tappa, in Bosnia ed Erzegovina, con la cima della classifica che è rimasta inalterata: c'è sempre LoBue in testa, seguito da Hunt, che con la sua vittoria numero 32 (dal 2009 ad oggi) spinge Paredes al terzo posto anche in classifica generale.

ra_180825_rbcdcope_hunt_0043.jpg
La faccia di uno che ha appena conquistato la terza vittoria in Danimarca. Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool.

Dalla piattaforma con vista sul palazzo di Amalienborg nel cuore della capitale danese, la rotta, sia per la categoria maschile che per quella femminile della World Series, è verso Mostar, dove, tra due settimane, un pubblico di super-esperti della disciplina attende di assistere a tuffi e acrobazie incredibili.

Risultati finali:

1- Gary Hunt GBR 453.70 punti
2- Steven LoBue USA 431.80
3- Jonathan Paredes MEX 419.75
4- Alessandro De Rose ITA 403.85
5- Andy Jones USA 393.70
6- Sergio Guzman (W) MEX 380.05
7- Constantin Popovici (W) ROU 375.10
8- Kris Kolanus POL 357.60
9- Oleksiy Prygorov (W) UKR 340.70
10- Nikita Fedotov (W) RUS 338.70
11- Kyle Mitrione (W) USA 325.75
12- Alain Kohl (W) LUX 264.65
13- Orlando Duque COL 149.40
14- Blake Aldridge GBR 139.20

Guarda il replay da Copenhagen

Rivivi tutta l'azione on demand su www.redbullcliffdiving.comRed Bull TVFacebook e Youtube. Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv