La sfida per il titolo si combatterà tra le cascate del Cile

Rhiannan Iffland
Sei contendenti per il titolo maschile e femminile, in una finale dall'esito tutto da scrivere

Con quattro differenti vincitori su cinque gare per gli uomini e altrettante atlete a salire sul podio per la categoria femminile, la World Series 2017 può essere definita senza ombra di dubbio la stagione più imprevedibile di sempre. Saranno tre uomini e tre donne a contendersi il titolo in una finale imperdibile, ospitata in una location nuova di zecca, in Cile.

Per la categoria femminile, la campionessa in carica Rhiannan Iffland ha saltato la scorsa gara per via di un brutto incidente, ma mantiene il dominio della classifica, seguita dalla messicana Adriana Jimenez e dall'australiana Helena Merten, mentre Jonathan Paredes e l'ex-atleta olimpico Blake Aldridge faranno il possibile per contrastare Gary Hunt ed impedirgli di infrangere l'ennesimo record, conquistando il 7° titolo World Series. Le cascate Riñinahue saranno il teatro perfetto di un simile duello, ed è lì che il 21 ottobre verranno assegnati gli ambiti trofei del Re Kahekili, oltre ai posti da atleta permanente per il 2018.

Il Brilliant Brit, campione in carica, è tornato in forma smagliante, e lo ha dimostrato con la seconda vittoria stagionale a Mostar, in Bosnia ed Erzegovina, riprendendosi così il primo posto in classifica e aumentando le sue chance di vittoria. Gli basterà finire tra i primi 6 per potersi assicurare l'intero campionato.

Gary Hunt ha conquistato il vecchio ponte di Mostar durante la penultima tappa del campionato, accaparrandosi la sua seconda vittoria stagionale. Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool.

Sempre che Paredes, celebre per i suoi tuffi immacolati, e Aldridge, vincitore della tappa americana, non decidano di rovinargli la festa. Sono rispettivamente il secondo e il terzo in classifica, e daranno il massimo per soffiargli la vittoria.

Solo i primi sei in classifica si qualificheranno automaticamente alla stagione 2018: gli altri quattro posti verranno assegnati in base all'esito di altre 9 competizioni, inclusa la FINA World Cup, la FINA World Championship e il Marmeeting.

Per le donne, a lottare per il trofeo saranno la campionessa in carica, Rhiannan Iffland, che ha ripreso ad allenarsi solo dallo scorso weekend (dopo un stop dovuto ad un incidente rimediato a Mostar), la Jimenez, che la insegue, avendo solo 60 punti di distanza, e infine la più giovane tra le atlete permanenti, Helena Merten, affamata di vittorie dopo i tre podi conquistati quest'anno.

Solo 60 punti separano la Jimenez dalla Iffland nella classifica donne. Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool.

A qualificarsi automaticamente nella categoria femminile saranno invece le prime quattro classificate, con gli altri due posti riservati alle due atlete che otterranno più punti in altri 8 eventi.

Ad ospitare la finale 2017 sarà una location mozzafiato. Foto: Parque Futangue.

Il teatro della sfida tra i migliori cliff diver al mondo è situato nel cuore nella Patagonia del Nord, in Cile, celebre non solo per i suoi incredibili panorami, ma anche per le cascate Riñinahue, a loro volta custodite all'interno della splendida riserva naturale Parque Futangue, caratterizzata da foreste vergini, cascate e montagne, oltre a distese laviche e terme naturali. Uno sfondo unico e suggestivo per l'incoronazione dei campioni 2017, che avrà luogo al termine di una gara in cui ogni singolo tuffo ne stravolgerà l'esito, ancora tutta da scrivere.

Segui la diretta

L'evento di Lago Ranco verrà trasmesso in diretta il 21 ottobre dalle ore 20:00 su www.redbullcliffdiving.com, Red Bull TV e su Facebook. Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv

Non puoi seguire l'evento in diretta o vuoi vederlo nuovamente? Troverai un replay disponibile qualche minuto dopo la conclusione dell'evento.