L'Italia sarà ancora una volta il portafortuna dei campioni?

Artem Silchenko
La suggestiva Polignano a Mare si è dimostrata in più occasioni la tappa favorita dei vincitori del titolo

Il ritorno per la quinta volta in questo luogo così unico è speciale per due motivi: il primo ha che vedere con la posizione della piattaforma, situata, sempre a 27 metri di altezza, sul balcone di un privato cittadino. L'altro riguarda invece una coincidenza da non sottovalutare: quattro volte su cinque, chi ha vinto a Polignano a Mare, si è portato a casa il titolo. La stagione è ancora tutta da scrivere, dopo due tappe combattutissime (in cui i campioni in carica non hanno brillato) e una classifica in continuo cambiamento, per non parlare delle wildcard, che potrebbero mescolare ulteriormente le carte in tavola, come Artem Silchenko, a caccia della terza vittoria nella bomboniera dell'Adriatico, e la tedesca Anna Bader, che si è ripresa alla grande dalla pausa (dovuta alla maternità) salendo sul podio in Portogallo.

La stagione 2016 di Silchenko è stata molto dura, al punto da rispedirlo tra le wildcard, ma nulla gli impedirà di andare a caccia di una terza vittoria in Italia. Un ritorno di fiamma che ha riguardato anche il campione della World Series 2013 e vera leggenda dello sport, Orlando Duque, che in Italia trionfò nel 2009, la prima volta in assoluto per il campionato, e che sta ancora festeggiando per il primo posto ottenuto nelle Azzorre.

Il tuffo della scorsa stagione di Rhiannan Iffland a Polignano a Mare. Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool.

Il sei volte campione Gary Hunt, al contrario, ha avuto qualche problema in Portogallo, e dopo un infortunio non sembra ancora essere tornato in forma smagliante. Trattandosi della terza tappa in sole cinque settimane, il podio italiano spetterà agli atleti che meglio reggeranno la pressione e la fatica, sia uomini che donne.

Lo stesso vale per Rhiannan Iffland, anche lei campionessa in carica, che nelle Azzorre non è salita sul podio per la prima volta su nove gare, colpa sempre di un infortunio. Ma per la categoria donne, una cosa è certa: vedremo una vincitrice nuova di zecca, dato che sia Rachelle Simpson (USA) e Lysanne Richard (CAN), arrivate prime nelle scorse edizioni, non parteciperanno. Tra le favorite ci sono Adriana Jimenez, Messico, che ha vinto in Portogallo, e la Bader, wildcard tedesca ritornata in vetta dopo un lungo periodo di pausa.

I fan osservano il tuffo di Orlando Duque in questa splendida location. Foto: Dean Treml/Red Bull Content Pool.

La tappa si terrà in un luogo unico, in cui le case sono un tutt'uno con le scogliere, e i cliff diver, per raggiungere le piattaforme poste a 21 e 27 metri, dovranno passare per il salotto di un cittadino. Saranno decine di migliaia gli appassionati che, come ogni anno, occuperanno ogni centimetro libero di costa per godersi la sfida tra i migliori tuffatori del mondo, e per fare il tifo per l'unico italiano in gara, Alessandro De Rose, che proprio qui, nel 2016, ottenne il suo risultato migliore, un quarto posto.

Segui la diretta

L'evento di Polignano a Mare verrà trasmesso in diretta il 23 luglio dalle ore 15:45 su www.redbullcliffdiving.com, Red Bull TV e su Facebook. Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv

Non puoi seguire l'evento in diretta o vuoi vederlo nuovamente? Troverai un replay disponibile qualche minuto dopo la conclusione dell'evento.