Now
Now
Now
Now
Now
Now
Menu

Tripletta di Hunt a La Rochelle

La Rochelle: Podio
Il Brit ha spazzato via la brutta performance del primo round al cospetto di 70,000 fan

Terza vittoria di fila per un Gary Hunt sempre più invincibile, in questa sensazionale stagione 2016, per nulla priva di sorprese: nella quarta tappa della Red Bull Cliff Diving World Series 2016 disputata a La Rochelle, Francia, il campione, al secondo round, era incredibilmente in 12esima posizione in classifica provvisoria. Col suo talento è però riuscito a ribaltare la situazione nei round finali, realizzando il suo ormai leggendario "Front 3 Somersaults 4 ½ Twists", il tuffo più difficile del mondo. Secondo posto per l'americano Andy Jones, davvero sugli scudi al cospetto dei 70000 fan radunatisi presso la Torre di Saint-Nicolas, nel Golfo di Biscaglia. Michal Navratil, arrivato terzo nella prima tappa della stagione, in Texas, ha occupato l'ultimo gradino del podio, non riuscendo a bissare il secondo posto ottenuto, sempre in questa incantevole location, nel 2011. La stagione, che si prenderà 5 settimane di riposo estivo, vede ancora Jonathan Paredes al 2° posto dietro Hunt, nonostante il messicano non sia nemmeo salito sul podio questa volta, prima volta quest'anno.

"È una scommessa che intendo fare," ha detto Gary Hunt nei giorni precedenti alla gara, che lo ha visto tuffarsi dall'imponente Torre di Saint-Nicolas nel Golfo di Biscaglia. È stata infatti la seconda volta in cui il campione ha sfoggiato il suo tuffo, il più difficile del mondo (""Front 3 somersaults with 4 ½ twists free"), e per l'occasione l'avrebbe fatto al cospetto di 70000 spettatori. Ma ce l'ha fatta, ed è stato ripagato con gli alti voti dei giudici (tutti 9), ed è letteralmente schizzato dalla 12esima posizione alla terza vittoria consecutiva nel giro degli ultimi due round.

Il tuffo in corsa di Gary Hunt, il più difficile del mondo. Foto: Vincent Curutchet/Red Bull Content Pool.

Se il 5-volte campione è ormai di casa sul podio (con 28 vittorie su 54 tappe totali), il ceco Michal Navratil e il californiano Andy Jones rappresentano una vera sorpresa. Hanno entrambi due podi su quattro tappe per questa stagione, e sono indubbiamente alle calcagna del Brit.

Fuori dal podio, per la prima volta nel 2016, c'è il messicano Jonathan Paredes, arrivato solo 6°. Il 26enne è ancora al 2° posto in classifica generale, ma il campione inglese si godrà la breve pausa estiva con tutta la tranquillità di chi ha uno stacco non indifferente dai suoi inseguitori. C'è Jones dietro lui, merito dell'ottimo risultato di oggi: una posizione in classifica inedita per l'americano, mai sfiorata nei suoi 5 anni di World Series.

Un'immensa folla di 70000 fan ha contribuito a creare un'atmosfera davvero incredibile a La Rochelle. Foto: Balazs Gardi/Red Bull Content Pool.

Dalla storica location di La Rochelle, la World Series si sposta in Italia, a Polignano a Mare: la quinta tappa ospiterà sia l'élite del cliff diving sia maschile che femminile il 28 agosto.

Guarda il replay della diretta

Il replay della diretta di La Rochelle è disponibile su www.redbullcliffdiving.com e su Red Bull TV. Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv

Negli Stati Uniti, il replay è geobloccato per via di un accordo in esclusiva con FOX Sports. L'evento verrà trasmesso su FOX Sports 1 il 21 agosto alle ore 13:00 (ET).

Tuffati nel divertimento con il gioco ufficiale della Red Bull Cliff Diving World Series 2016, disponibile su smartphone, tablet e PC. Gioca ora!

Vuoi vivere le emozioni del cliff diving dal vivo? Ti aspettiamo a Polignano a Mare, in provincia di Bari, il 28 agosto, per la quinta tappa della Red Bull Cliff Diving World Series 2016! Per tutte le info, clicca qui