Un maestoso tuffo di gruppo dal monolite delle Azzorre

Un tuffo di gruppo nelle Azzorre
Nove atleti portano l'allenamento all'estremo sulle scogliere atlantiche

Questo giovedì, un gruppo di nove tra i migliori cliff diver del mondo si è tuffato in simultanea dai 22 metri di altezza, utilizzando come trampolino di lancio un monolite di roccia vulcanica situato nell'Oceano Atlantico, per celebrare il ritorno della World Series alla location più "pura" dell'intera stagione. Le pareti del cratere di un'isola pressoché perfetta nell'arcipelago delle Azzorre, a circa 1400 km ad ovest del Portogallo, sono un vero e proprio parco giochi naturale per l'élite del cliff diving, giunta terza tappa della stagione. Dai punti chiamati "testa di serpente" e "cucina", i coraggiosi atleti si tufferanno in acqua direttamente dalle scogliere, raggiungendo una velocità di 85 km/h nel giro di soli tre secondi. Parte integrante di questa prestigiosa competizione, São Miguel, un'isoletta al largo, ospiterà questo weekend i 14 uomini e le 9 donne per la quinta volta consecutiva.

"Questa tappa rientra decisamente tra i momenti migliori dell'intera stagione," afferma Gary Hunt, 5-volte campione della World Series, "è un vero e proprio ritorno alle origini, alle basi dello sport. Devi improvvisare: è tutto molto naturale."Per l'inglese, che nella scorsa tappa è tornato a vincere dai 28 metri, le pareti del cratere vulcanico rendono questa la gara più dura dell'intera stagione. Le due sue vittorie in questa location (2015 e 2013) dimostrano che ci sa fare anche nelle situazioni più difficili, ma riuscirà ad essere ancora una volta il diver più versatile in assoluto e a vincere in Portogallo?

L'attuale diver al comando della classifica generale, Jonathan Paredes (Messico), è sicuramente l'atleta da tenere d'occhio. Il 26enne non vede l'ora di allungare il distacco dai suoi colleghi/sfidanti, e sfrutterà la sua abilità nel realizzare tuffi prossimi alla perfezione per ottenere la sua prima vittoria nelle Azzorre.

Un tuffo spettacolare con uno sfondo incredibile – È cliff diving allo stato puro. Foto: Paulo Calisto/Red Bull Content Pool.

Ci saranno anche le atlete a sfidare la gravità sull'Oceano Atlantico, per la seconda volta di fila (in seguito alla prima tappa femminile nelle Azzorre risalente allo scorso anno), ma l'emozione resta la stessa della prima volta, soprattutto per le nuove arrivate. Dopo la vittoria in Texas (che ha reso il suo debutto memorabile, essendo stata quella la sua prima gara della World Series in assoluto), al comando c'è la wildcard 24enne Rhiannan Iffland. Queste scogliere rappresentano però un terreno di sfida molto complesso, e cliff diver più esperte potrebbero cogliere l'occasione per tornare a brillare, a partire dalla due-volte campionessa Rachelle Simpson (Stati Uniti), che deve ancora riscattare il modesto 5° posto del 2015.

In una gara dove gli atleti si tuffano in acqua da circa tre volte l'altezza olimpica, e nei round obbligatori persino dalla roccia pura, saranno necessarie esperienza e forza mentale in questa location che gli abitanti del posto chiamano "Anello della Principessa".

SEGUI LA DIRETTA

L'evento verrà trasmesso in diretta il 9 luglio dalle ore 13:20 su www.redbullcliffdiving.com e su Red Bull TV. Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv

Non puoi seguire l'evento in diretta o vuoi vederlo nuovamente? Troverai un replay disponibile qualche minuto dopo la conclusione dell'evento.

Negli Stati Uniti, la trasmissione in diretta è geobloccata per via di un accordo in esclusiva con FOX Sports. L'evento verrà trasmesso su FOX Sports 1 il 14 agosto alle ore 18:00 (ET).

Tuffati nel divertimento con il gioco ufficiale della Red Bull Cliff Diving World Series 2016, disponibile su smartphone, tablet e PC. Gioca ora!

Vuoi vivere le emozioni del cliff diving dal vivo? Ti aspettiamo a Polignano a Mare, in provincia di Bari, il 28 agosto, per la quinta tappa della Red Bull Cliff Diving World Series 2016! Per tutte le info, clicca qui