Una stagione tutta da scrivere farà tappa a Mostar

La storica città ospiterà la penultima tappa della World Series più combattuta di sempre

Quattro diversi vincitori su quattro eventi disputati e solo due gare al termine di un campionato ancora tutto da scrivere: la sfida tra l'élite del cliff diving dallo Stari Most, un ponte iconico da cui ci si tuffa da secoli, si fa più accesa che mai. Circondati da un vasto pubblico di appassionati, Blake Aldridge e il connazionale Gary Hunt, primo e secondo in classifica, combatteranno duramente per ottenere punti in classifica cruciali, ma gli inseguitori, come Jonathan Paredes e gli americani David Colturi e Andy Jones non resteranno di certo fermi a guardare. Sono 70 punti a dividere la Top 5 maschile, mentre nella categoria femminile, l'inarrestabile Rhiannan Iffland prosegue nella sua scia di vittorie, 3 su 4 dopo quella in Texas.

L'ex atleta olimpico Aldridge ha ottenuto una splendida vittoria nella tappa americana, dopo un round finale semplicemente incredibile e quattro anni di digiuno. E l'attuale leader della classifica non può che approcciare la nuova gara con entusiasmo e voglia di vincere: "Il mio sogno è sempre stato quello di vincere la Red Bull Cliff Diving World Series, e avere una chance quest'anno è fantastico. Facendo bene nelle prossime due tappe, potrei non solo salire sul podio finale, ma chissà, anche vincere."

Blake Aldridge, vincitore della tappa texana, catturato durante il suo tuffo dallo Stari Most, nel 2016. Foto: Dean Treml/Red Bull Content Pool.

La concorrenza però è più affamata che mai, a partire dal messicano Paredes, che a Mostar, nel 2015, vinse per la prima volta in assoluto. Dopo aver incontrato qualche difficoltà con il suo nuovo tuffo nel corso della prima metà del campionato, è finalmente riuscito a dominarlo lo scorso weekend, tornado sul podio, oltre che in pista per il titolo.

Mentre Gary Hunt, il sei volte campione in uno sport che richiede ai suoi atleti di impattare l'acqua ad 85 km/h, con Mostar ha un conto in sospeso: si tratta di una delle due location in cui la World Series ha fatto tappa almeno due volte, nelle quali però il Brilliant Brit non è mai riuscito a vincere.

Per la categoria femminile, di sicuro vedremo nuovi volti sul podio, per via dell'assenza della vincitrice della gara nel 2016, la canadese Lysanne Richard. La campionessa in carica, Rhiannan Iffland, si presenta in Bosnia ed Erzegovina come la leader incontrastata in classifica, con ben 170 punti di vantaggio sulla rivale Adriana Jimenez: la messicana, dopo aver interrotto la serie di vittorie dell'australiana e il podio in Texas, può ancora dire la sua contro l'ex-wildcard dei record. Ci si aspetta una sfida all'ultimo tuffo dai 21 metri ricca di emozioni.

Il tuffo di Rhiannan Iffland nel fiume Neretva durante la gara di Mostar del 2016, conclusa al terzo posto. Foto: Dean Treml/Red Bull Content Pool.

Risalente al XVI secolo, l'iconico Stari Most, che letteralmente significa "Vecchio Ponte", troneggia sulle acque verde smeraldo del fiume Neretva, e collega due parti della città vecchia di Mostar. Circondato su entrambi i lati da torri fortificate, si adatta alla perfezione al panorama, creando una vista incredibilmente suggestiva. Questo arco di pietra, inoltre, appare diverso a seconda della prospettiva da cui viene osservato. Insieme alla parte circostante della città vecchia di Mostar, fa parte dell'Eredità Storica dell'UNESCO, e viene spesso definito come uno dei ponti più belli al mondo. La prossima settimana ospiterà ancora una volta l'élite del cliff diving in una gara imperdibile.

Segui la diretta

L'evento di Mostar verrà trasmesso in diretta il 16 settembre dalle ore 14:30 su www.redbullcliffdiving.com, Red Bull TV e su Facebook. Red Bull TV è disponibile su Smart TV, console da gioco, smartphone, tablet e altro ancora. Per saperne di più, visita about.redbull.tv

Non puoi seguire l'evento in diretta o vuoi vederlo nuovamente? Troverai un replay disponibile qualche minuto dopo la conclusione dell'evento.