X

La World Series ritorna in Italia!

Gary Hunt a Polignano a Mare
Data: 02/09/2015

La tappa di Polignano a Mare, splendido paesino dell'Italia Meridionale, è la penultima della World Series del 2015 per campioni del calibro di Gary Hunt, Orlando Duque e Jonathan Paredes, ma per le colleghe tuffatrici rappresenta un momento fondamentale: la finale, dove verrà incoronata la regina della competizione. Volete un'altra buona notizia? Per la prima volta in questa stagione, gli appassionati di cliff diving di tutto il mondo potranno godersi le gare in diretta su www.redbullcliffdiving.com.

È la terza volta che la Mecca del cliff diving europeo ospita una tappa della World Series, una tappa decisamente fuori dal comune: gli atleti si tufferanno infatti da una terrazza, e per raggiungerla dovranno passare attraverso il salotto del proprietario della casa! A 20 e a 27 metri di altezza dal Mare Adriatico, dovranno prendere il coraggio a due mani e regalare ai loro fan uno spettacolo indimenticabile, cosa che accade in ogni tappa. La casa è posizionata sulla scogliera più famosa dell'intera costa, e sembra parte integrante della scogliera stessa. Nella scena cliff diving internazionale, questa location è famosa per il suo essere davvero unica, e per la prima volta in assoluto ospiterà anche la competizione femminile. Trionferà indisturbata la favoritissima campionessa in carica, Rachelle Simpson, o la vincitrice della tappa portoghese, Cesilie Carlton, invitata per l'occasione, riuscirà a strapparle la vittoria? È tutto ancora da decidere, dato che Ginger Leigh Huber (USA) e Anna Bader (GER) non resteranno di certo a guardare. Con ben quattro wildcard in competizione, da quei 20 metri di altezza si combatterà e non poco.

Quattro wildcard anche per i "voli da tre secondi" maschili: il messicano Sergio Guzman, l'unica wildcard ad aver raggiunto un podio, il polacco Kris Kolanus e il brasiliano Jose Wilker. Il pubblico di casa di ogni età potrà tifare anche per un diver nostrano, Alessandro De Rose!

Dopo cinque vittorie di fila e per la prima volta in questa stagione, l'inglese Gary Hunt ha mancato il podio a Mostar, lasciando temporaneamente i riflettori puntati sul giovane astro nascente del cliff diving, Jonathan Paredes. Il messicano, col suo stile inconfondibile, ha lavorato duramente durante il corso della stagione per conquistare la sua prima vittoria. Ma c'è anche David Colturi ad ambire al primo posto, che si è ripreso alla grande dopo qualche problemino avuto a metà stagione. L'americano è al 5° posto della classifica generale (i primi 5 classificati otterranno la qualificazione automatica al campionato del 2016), inseguito dal connazionale Andy Jones, che punta dritto alla Top 5. Ormai giunti alla settima tappa su otto, la lunga e faticosa stagione sta iniziando a farsi sentire anche al livello fisico, con l'atleta olimpico inglese, Blake Aldridge (attualmente al 4° posto), che combatte strenuamente contro il suo infortunio per cercare di concludere la World Series in bellezza. Chi sarà in grado di resistere alla pressione e alle sfide di una nuova competizione, tra 27 altissimi metri di altezza e delle acque che non perdonano?

In un luogo dove le scogliere fanno parte della vita quotidiana, ci sarà una folla incredibile a godersi lo spettacolo offerto dai 22 atleti in lizza per il podio della settima tappa della Red Bull Cliff Diving World Series. Non potete assolutamente perderla: l'appuntamento è per domenica prossima, 13 settembre, alle ore 16:00!