X

La magia di Mostar in immagini

Dopo il Texas, l'élite del cliff diving torna in Europa, sulle rive del fiume Neretva, per la penultima gara della stagione.

#

Il tuffo di Ginger Huber dai 21 metri in una splendida giornata di azione ed emozioni.

#

Anna Bader sembra quasi incredula della sua forma smagliante: altro podio per lei.

#

Grande qualità anche per Helena Merten, che continua la sua serie di ottime performance con un secondo posto.

#

Nel 2015, Jonathan Paredes conquistò la sua prima vittoria qui sullo Stari Most.

#

L'esperto team che tiene d'occhio gli atleti quando entrano in acqua, assicurandosi che vada tutto per il meglio.

#

Streching per Michal Navratil sotto il sole di Mostar...

#

… per prepararsi alla sua verticale da manuale.

#

Gli appassionati del posto amano la leggenda Orlando Duque.

#

Record per il 22enne russo Nikita Fedotov: è la prima wildcard maschile a salire sul podio al debutto in World Series.

#

Il secondo posto qui a Mostar è stato il miglior risultato stagionale per Steven LoBue.

#

Il tuffo di Helena Merten al cospetto di oltre 17000 spettatori che hanno seguito con attenzione e passione la gara.

#

Cesilie Carlton saluta il pubblico...

#

… e si fionda verso la sua prima vittoria dopo due anni.

#

Rhiannan Iffland, infortunata, è una delle prime a congratularsi con la Carlton.

#

(S-D) Merten, Carlton e Bader festeggiano sul podio.

#

Prima vittoria “dal ponte” in World Series per Gary Hunt (ma è la numero 30 in totale)

#

L'inglese ha smorzato le voci che lo volevano in difficoltà in tappe come questa.

#

Hunt festeggia sul podio con LoBue (S) e Fedotov (D).

#

I due vincitori mostrano i loro trofei con il maestoso “vecchio ponte” sullo sfondo.

#